Costruirsi il proprio Tamburo Sciamanico... Una esperienza bellissima!

Moritz Ferrante - Counselor Olistico

Moritz Ferrante Counselor Olistico e Praticante Core Shamanism

Nella pratica sciamanica il primo importante elemento è quello di riuscire ad entrare nello stato modificato di coscienza, che M. Harner chiamava lo Stato Sciamanico di Coscienza.

Mondo di SopraIn questo stato, il praticante sciamanico può aprire le porte dei Mondi invisibili e collegarsi con i propri Alleati spirituali per interagire con le energie sottili proprie di tali diverse realtà.

Mondo di Mezzo

Vi sono anche altri strumenti con cui potere ottenere questo, quali i sonagli, ma anche le ciotole (o campane) tibetane, la voce, il didgeridoo australiano e altri generi di sonorità, di tipo “naturale” o meno.

Mondo di SottoPer varie ragioni, però, considero il tamburo lo strumento d’elezione per la pratica sciamanica, seguito a ruota dal sonaglio. Beh, sì, un classico, che volete farci? 😉

Non mi metterò qui a teorizzare sul tamburo, la sua storia, i vari nomi ed usanze ad esso collegate nelle varie culture, e così via: ci sono già ampie testimonianze e scritti a riguardo. Mi interessa curare altri aspetti.

Il tamburo, in origine, era possibile ottenerlo “sposando” pelli di animali e legno.

Ora, anche in questo ambito, la tecnologia permette di avere tamburi prodotti con materiali sintetici, con le pelli di animale sostituite con un materiale plastico di tipo analogo a quello con cui sono preparate le vele per le barche a vela moderne, tanto per capirci.

Più che ad acquistarlo fatto e finito con materiali naturali o sintetici, però, ciò che mi interessa trasmettere è, nei limiti del possibile, quanto riguarda l’esperienza legata alla nascita del tamburo,  ovvero il costruirselo da sé con pelli e cerchi in legno, con le proprie mani.

Ma non solo con le proprie mani, perché si è anche sostenuti dalla propria energia sia fisica che spirituale in un contesto, magari anche collettivo, appositamente predisposto e con l’ausilio di attività e cerimonie volte proprio a potenziare la creazione e la nascita di tale particolare Alleato.

E tale nascita, suggellata dalla speciale relazione così attivata con il tamburo che si è fatto nascere, ce ne fa diventare i custodi, più che i proprietari.

Mi interessa che possiate almeno solo immaginare il valore dei propri gesti che perpetuano, attraversando i millenni, i gesti analoghi compiuti dai nostri predecessori:

  • nei confronti della pelle, affinandola e predisponendola all’incontro con il cerchio, dopo avere onorato l’animale che l’ha offerta;
  • nel sagomare, dopo avere onorato l’albero che l’ha reso possibile, il cerchio in legno “nei punti e con i modi giusti” per renderlo pronto ad accogliere la pelle,

quella pelle che lo abbraccerà vita natural durante per quelle che potremmo suggestivamente definire come delle “nozze sacre”, ed il cui frutto di tale unione sarà proprio lui, il neonato tamburo. Il Tuo Tamburo, quello che avrai fatto nascere tu, e che porterà in sé, anche,  la tua impronta energetica personale e a cui avrai, letteralmente, dato la misura!  Tutto con semplici strumenti manuali.

Recupero dei frammenti d'AnimaSuonare il tamburo, in genere, produce effetti benefici su chi lo suona e su chi lo ascolta, e tali benefici, implicazioni e possibilità aumentano quando si suona il proprio e si nutre la relazione in modo adeguato, aprendo così la strada a particolari possibilità di guarigione e di relazione con i mondi transpersonali.

Se ti interessa saperne di più, puoi partecipare direttamente al prossimo incontro di luglio per la costruzione del proprio tamburo sciamanico, in cui le varie attività di costruzione si intrecceranno e saranno sostenute e guidate da apposite cerimonie e rituali sciamanici, così come sopra accennato.

Tali attività spirituali sono proprio volte a sviluppare una relazione fondata e consapevole con tale prezioso Alleato.

Anche tu, allora, vuoi il Tuo Tamburo e stringere tale magica Alleanza?  Se sì, ti aspettiamo!

Un caro saluto a te, che hai letto fino a qui.  Buon tutto!

Le immagini, le foto (tranne quella di gruppo) e le elaborazioni grafiche, in questo articolo, sono mie. La foto di gruppo è stata scattata da un accompagnatore, al momento, anonimo.

Riferimento telefonico

Comunicazione

Se ti interessa approfondire l’argomento, o sottopormi una problematica specifica,

  • telefonami o inviami un sms al numero 340 1447393;
  • contattami impiegando il modulo di contatto presente qui a lato.
Buon tutto!

Moritz Ferrante

Counseling Olistico, Sciamanismo,
Tecniche Energetiche e Vibrazionali

Modulo di Contatto

Posted in Generale, Sciamanesimo.